Galleria

Oggi aperto fino alle 20:00

Ipermercato

Oggi aperto fino alle 20:00

Area ristorazione

Oggi aperto fino alle 18:00
Scopri tutti gli orari >>
<< Torna all'elenco

CHI (RI)CERCA TROVA

tech

Coronavirus, insonnia, influencer: ecco le parole più usate nel 2020 secondo Google.

Anche quest’anno, il colosso Google ha reso nota una lista di tutte le ricerche più frequenti effettuate in tutto il mondo.
Considerati gli avvenimenti che hanno coinvolto e sconvolto tutto il mondo, è quasi scontato dire che la parola più cercata corrisponde a quella che, probabilmente, è stata più pronunciata: “Coronavirus”. Quest’ultimo termine ha introdotto nella nostra quotidianità nuovi vocaboli, tutti ricercatissimi, come “pandemia”, “DPCM” e “lockdown”.
Proprio durante la chiusura totale, c’è chi non si è dato per vinto e si è rimboccato le maniche, come suggeriscono le ricerche effettuate: in pole position è stato chiesto “come fare il pane” e “come fare il lievito di birra”, quando gli scaffali dei supermercati ne erano sprovvisti; i più audaci hanno osato anche inserire nella barra di ricerca il fantomatico ‘’lievito madre’’.

Non per ultimo, gli italiani hanno fatto a Google tante domande sulla cura del corpo, per rimediare alla mancanza degli amati parrucchieri e centri estetici. Nella top ten delle parole più cercate e più cliccate troviamo, appunto, “come fare la tinta per i capelli”, “come fare la ceretta” e ‘’come realizzare il makeup perfetto’’: non è stato possibile andare alle feste, ma questo non ci ha certo impedito di prenderci cura della nostra bellezza.
Altre ricerche che hanno coinvolto il mondo intero riguardano le elezioni USA, l’evento pubblico attesissimo da chiunque; a seguito, ovviamente, le ricerche dell’ex Presidente Donald Trump e del nuovo Joe Biden.
Da cosa sono state battute le ricerche sul Coronavirus e sulle elezioni USA? Da personaggi celebri ed eventi sportivi, ovviamente: Alex Zanardi che continua a combattere dopo l’ultimo terribile incidente, o ancora Maradona in cima alla lista degli addii)e l’imperdibile campionato di serie A.
La nostra preferita rimane una chicca che ci ha strappato un sorriso: “perchè le scope stanno in piedi”, in riferimento alla Broomstick Challenge.

Gli altri trends